Porre se stesso al centro in un centro Laudato Si’ nei Caraibi

Settembre 14, 2020

Zenna Moeti lavora per dare vita alla Laudato Si’ a Trinidad e Tobago.

Per celebrare la Settimana degli Animatori Laudato Si ‘ come parte del Tempo del Creato, presentiamo animatori motivati da tutto il mondo. Vuoi saperne di più su come diventare un animatore Laudato Si’? Clicca qui.

 

Si potrebbe pensare al progetto finale di formazione Animatori Laudato Si ’ di Zenna Moeti a Trinidad e Tobago come uno sportello unico su tutto ciò che riguarda la Laudato Si’.

Ci sarà cibo sano, come succo di carota e pomodori biologici, tutti coltivati ​​attraverso pratiche sostenibili.

I tempi di quiete con il creato saranno abbondanti e consentiranno ai visitatori di approfittare di tutto il tempo che desiderano per meditare e ascoltare il creato.

Ancora più importante, al centro della programmazione ecologica e spirituale che Zenna e il suo mentore hanno immaginato, c’è la proclamazione della parola di Dio.

“La nostra speranza è che il centro diventi uno spazio contemplativo nella natura che consentirà a qualcuno di guarire. . . attraverso il ripristino di tutte le relazioni, cioè con Dio, se stessi e tutto il creato ”, afferma Zenna.

“Preghiera, meditazione, alimentazione sana, esercizio fisico, giardinaggio e conversazioni profonde e significative. . . aiuterà qualcuno a trovare un significato più profondo nella propria vita e scoprire il proprio scopo. “

Migliaia di persone nei sei continenti, proprio come Zenna, hanno agito o hanno pianificato di farlo all’inizio di quest’anno, quando sono diventati Animatori Laudato Si’, sostenitori dell’azione cattolica sul cambiamento climatico.

Durante il programma di formazione gratuito di sei settimane, gli animatori si sono collegati settimanalmente tramite chiamate Zoom che hanno ospitato esperti sul cambiamento climatico e la Laudato Si ‘.

Attraverso conversazioni online, gli animatori hanno discusso di ciò che hanno appreso e hanno condiviso storie personali che hanno accelerato la loro crescita spirituale.

Per il proprio progetto finale, gli Animatori hanno agito per il creato.

Circa 18 mesi fa, durante una conversazione con il suo assistente spirituale, Zenna ha scoperto che entrambi nutrivano il sogno di creare un centro ecologico e spirituale.

“La stessa chiamata che il Signore aveva posto nel mio cuore era la stessa che aveva ricevuto anche lei”, racconta Zenna.

Zenna prevedeva di aspettare fino a dopo la pandemia COVID-19 per iniziare a lavorare al suo centro, ma la sua formazione da Animatore Laudato Si ’ le ha fatto capire che non poteva aspettare fino ad allora per riportare in vita il suo centro, che può essere organizzato così com’è, o può diventare virtuale.

“Il vero lavoro è dentro di me, diventare un messaggio vivente della Laudato Si’ all’interno della mia famiglia e, quindi, espandere il mio raggio di influenza nella mia comunità attraverso la formazione di gruppi che mi aiutino a facilitare il dialogo e la spiritualità, portare consapevolezza al cambiamento e prendersi cura della nostra casa comune ” afferma Zenna.

Fino a quando non potrà avviare il centro fisico, ha in programma di lanciare un blog sull’eco-spiritualità e ospitare un club del libro con gli amici. (Il primo libro che è stato letto è proprio la Laudato Si’).

Spera che quelle azioni e l’eventuale centro fisico aiuteranno le persone a sperimentare una “conversione ecologica” che servirà loro da fondamento spirituale mentre lavorano per prendersi cura del creato.

Zenna sostiene che “per affrontare il cambiamento climatico e per cambiare il mondo dobbiamo trasformare noi stessi”.