Il GCCM ha partecipato all’Incontro Mondiale per una Giusta Ripresa

Aprile 14, 2021

Maureen Villanueva, Coordinatrice Associata del Capitolo GCCM del Messico, interviene  all’evento.

Dal 9 all’11 aprile è stato organizzato da 350.org, insieme a centinaia di organizzazioni partner, tra cui il Movimento Cattolico Mondiale per il Clima, l’Incontro Mondiale per una giusta Ripresa.

Si è trattato di un evento online per riunire attivisti, leader climatici, artisti e persone interessate a ridisegnare un futuro sostenibile e giusto. Le sessioni del programma sono state libere, multilingue e suddivise per fusi orari.

Hanno partecipato influencer mondiali come Naomi Klein (Canada), Greta Thunberg (Svezia), Ailton Krenak (Brasile), Vandana Shiva (India), Hakima Abbas (Kenya), Nnimmo Bassey (Nigeria), Eriel Deranger (Canada) e Noelene Nabulivou ( Fiji), e tanti altri.

Venerdì il Movimento Cattolico Mondiale per il Clima ha tenuto una presentazione dal titolo “Cattolici che affrontano il cambiamento climatico a livello globale”. Ana Belén Ortega ha moderato gli interventi di Lindlyn Moma, Direttrice Advocacy, Maureen Villanueva, Coordinatrice Associata del Capitolo del Messico, e Mateusz Bednarkiewicz, Consulente Senior dalla Polonia, che hanno partecipato in qualità di relatori.

Lindlyn Moma, di Johannesburg, Sud Africa, ha affermato che “le organizzazioni sono chiamate a vedere, giudicare e agire in caso di disinvestimento”. Sostiene anche che “non è troppo tardi per disinvestire”, ma “il tempo è critico e dobbiamo farlo ora”.

Il prossimo annuncio di disinvestimento è previsto per  il 17 maggio. La Direttrice Advocacy del Movimento Cattolico Mondiale per il Clima ha affermato che “il disinvestimento funziona e il passo successivo è investire in modo responsabile”.

Da parte sua, la Coordinatrice Associata del Capitolo del Messico ha incoraggiato il pubblico: “Siamo tutti chiamati ad agire su tutte le scale e settori, le azioni locali sono la chiave per un impatto globale”, e ha aggiunto: “Le persone vogliono agire, vogliono essere aiutate a sapere come iniziare ”.

Maureen Villanueva ha concluso affermando che “è importante iniziare a fare un piano, avere una guida o un quadro di riferimento per poter definire azioni strategiche nella propria realtà”.

Nell’ultima parte della presentazione, Mateusz Bednarkiewicz, Consulente Senior  della Polonia, ha sottolineato che “i negoziati sul clima e i più vulnerabili sono collegati” e che “la Chiesa cattolica ha molto da dare sia durante che dopo i Cops o i negoziati sul clima” .