Nuova leadership nel Consiglio di amministrazione di GCCM

Marzo 24, 2021

Il Consiglio di amministrazione del GCCM ha eletto nuovi leader e sarà guidato dalla Dott.ssa Lorna Gold e Yeb Saño, due personalità eccezionali nelle comunità di fede e con una notevole esperienza nella cura della nostra casa comune.

Dott.ssa Lorna Gold

Dott.ssa Lorna Gold

Il suo è un curriculum accademico impeccabile nel campo dell’economia condivisa, essendo questa la sua area di studio a livello di dottorato.

Ha pubblicato, inoltre, diversi articoli e libri come risultato dei suoi due studi post-dottorato.

Ha lasciato l’insegnamento e la ricerca per intraprendere una carriera nel campo dell’advocacy, della ricerca politica e della sensibilizzazione in Irlanda.

La sua esperienza professionale è altrettanto rilevante: ha collaborato a una serie di progetti di gestione nel corso della sua carriera e si è ritirata per lavorare in maniera specifica sulle risposte ai cambiamenti climatici basate sulla fede e per aumentare i suoi contributi scritti.

Attualmente ricopre il ruolo di Direttore dello Sviluppo del Movimento per Faithinvest, la rete internazionale per la conservazione e la religione, ed è anche presidente ad interim per il Consiglio di Amministrazione del Movimento Cattolico Mondiale per il clima.

Oltre all’insegnamento e ad altri contributi professionali per varie organizzazioni, dedica il suo tempo anche alla scrittura e alla pubblicazione di risposte della comunità al cambiamento climatico.

Yeb Saño

Yeb Saño

Naderev (Yeb) Saño è il capo della Commissione sui Cambiamenti Climatici del suo paese ed è responsabile dei negoziati delle Filippine sulla Convenzione Quadro delle Nazioni Unite sui Cambiamenti Climatici (UNFCCC).

Da più di 20 anni Yeb promuove la sua passione e la sua preoccupazione per gli impatti dei cambiamenti climatici, soprattutto nel suo paese, a livello diplomatico, continuando il suo ampio lavoro e il suo contributo nel campo dell’attivismo per il clima.

Il suo background professionale lo ha portato a collaborare con importanti organizzazioni internazionali.

È stato nominato direttore esecutivo di Greenpeace in Asia e direttore del programma sui cambiamenti climatici del World Wildlife Fund (WWF). Ha anche lavorato con le comunità locali sulle questioni relative al cambiamento climatico.

Tutto ciò, per lui, significa avere la responsabilità di essere la voce di migliaia di persone che gridano forte per una giustizia climatica, cosa che ha esternato nel commovente discorso al Summit delle Nazioni Unite sul Clima nel 2013.