Un Leader del Tempo del Creato: “Dio è lo scienziato perfetto”

Aprile 26, 2021

Decenni fa, il dottor Louk Andrianos non si sarebbe mai immaginato di diventare  consulente per la cura per il creato, la sostenibilità e la giustizia climatica per il Consiglio Mondiale delle Chiese, uno dei partner principali del Tempo del Creato.

Pensava che avrebbe continuato a lavorare nell’ambito scientifico e che avrebbe vissuto la sua carriera lavorando nel campo della biologia o dell’agronomia.

Dr. Louk Andrianos

“Mi sento chiamato da Dio a fare questo … Penso che Dio voglia che io mi adoperi per questo tipo di attività, una cura ecumenica per il creato e soprattutto un lavoro per l’intero creato”, ha detto il dott. Andrianos nell’ultimo podcast del Movimento Cattolico Mondiale per il Clima.

“Sono stato guidato, direi, dallo Spirito Santo di Dio a fare questo. All’inizio non avevo idea di quale sarebbe stato il modo migliore in cui Dio potesse servirsi di me. Stavo semplicemente offrendo me stesso, come dico sempre, quando prego: “Dio, serviti di me, perché sono una tua creazione, e tu mi conosci meglio di chiunque.”

Ascolta e iscriviti al podcast GCCM qui sotto:

(Il podcast GCCM è in Inglese.)

Louk Andrianos, cresciuto in Madagascar, ha un dottorato di ricerca in Scienze dello Sviluppo Sostenibile ed è stato a capo dell’Istituto di Teologia ed Ecologia presso l’Accademia ortodossa di Creta a Kolympari, in Grecia.

Ha anche lavorato presso l’Istituto di Biologia Molecolare e Biotecnologia presso la Fondazione per la Ricerca e la Tecnologia – Hellas.

Ha scoperto che scienza e fede possono funzionare bene insieme.

“Questi due elementi si combinano perfettamente per darci una  pienezza della comprensione del mondo e per farci progredire e avere una vita più sostenibile”,afferma.

“Per me, Dio è lo scienziato perfetto che sa tutto. Quello che conosciamo è solo un’ombra oscura, una piccola ombra dell’amore di Dio e della conoscenza di Dio “.

Nel podcast, Louk  ha anche parlato dell’imminente Tempo ecumenico del Creato , la celebrazione annuale di preghiera e azione per la nostra casa comune che si svolgerà dal 1 ° settembre al 4 ottobre.

Ha condiviso il motivo per cui è particolarmente ispirato dal tema di quest’anno, “Una casa per tutti? Rinnovare l’Oikos di Dio “, e ciò che, nel complesso, lo emoziona della celebrazione ecumenica che vede unirsi i 2,3 miliardi di cristiani nel mondo.

“Il Tempo del Creato è un’occasione in cui esprimiamo la nostra unità in Cristo”, sostiene.

“La cosa anche per me importante è che il Tempo del Creato sia dedicato a un tempo di preghiera. E la preghiera per me è lo strumento più importante per cambiare il mondo e per cambiare gli esseri umani”.

Altro dai podcast del Movimento Cattolico Mondiale per il Clima e del Tempo del Creato:

.